accedi   |   crea nuovo account

Penso Perso

Continuo a crescere,
ma c'è troppa gravità,
il cervello si comprime
e stupido diventerà
e così anch'io
che mi credo tanto sano
non posso fare a meno
di clissare un punto vuoto lontano.

Regredire
senza dire
parole sensate,
ormai quelle sono da tempo finite.

Stò bene così,
nell'universo senza un determinato verso,
adesso dico perso
e sò che lo penso e lo penserò.

Continuo a non credere
perchè dicono "è la mia età",
io voglio scegliere
la mia vita come sarà
e perciò sarò
libero da schemi,
rincorrerò i miei treni,
mi staccherò dalla massa degli scemi.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Samuele Pastorino il 11/02/2012 04:58
    Bella, molto arguta e coinvolgente. Mi fa pensare.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0