PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Alla ricerca di me

Sai, certe volte, mi fermo a pensare.
Mi chiudo nel buio, senza parlare.
Sogno, sperando che nella follia
io possa trovare la strada mia.

Mi perdo nel vuoto del mio dolore,
restando a guardare le crepe del cuore,
quelle che il tempo
doveva arginare,
che invece continuano a farmi male.


Sai, certe volte mi sento più forte!
Son' pronta a sfidare persino la morte.
Sembro capire ogni mio desiderio,
Tranquilla e serena, seguo il sentiero.


La stima che avevo, di colpo s'arresta.
Mi guardo affondare dalla finestra.
Adesso, davvero, non so più chi sono,
nella mia testa solo frastuono.


Sapevo di un cuore pronto ad amare.
Lo stesso, che ora, sa solo odiare
quel gran sentimento
che regala emozioni
ma serve, agli occhi, tante delusioni.


Eludo, pensando che non è tutto qui,
poi volto la testa, e vedo me ferma lì.
Io, non riesco a guardare in avanti!
Ormai non consolano neppure i pianti.


Sapevo di una mano che scriveva parole,
adesso si ferma. Indecisa, non si muove.
Fatico a parlare di quello che ho dentro,
anche il sogno di scrivere, vola tra il vento.


Credevo che oggi avrei iniziato a volare,
a piccoli passi, speravo di potercela fare.
Avrei preferito aiutare qualcuno
e invece sto qui, e parlo a nessuno.


Volevo scappare dalla mia terra,

12

5
7 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 03/02/2012 01:48
    Che possa il suono dell'amore mantener pace a tanta iquietudine dell'autrice. Che vale più di batttaglioni di Yes girls, che vale più oro di quello che gaia contiene. Che il senso di colpa ti abbandoni, perchè tu sei una stella che brilla di sentimento. Splendida e drammatiaca introspezione, espresa con grande maestria. Dai Michela!
  • Anonimo il 26/01/2012 19:34
    Interrogativi che solo una persona dotata di ricchezza interiore può riuscire a porsi. Un percorso, direi, quasi obbligato, per ritrovare se stessi. Molto bella, complimenti!
  • Anonimo il 26/01/2012 15:25
    bei versi in rima... non facile, molto brava!
  • Giacomo Scimonelli il 23/01/2012 04:31
    versi amica mia che percuotono il mio cuore.. il tuo è uno sfogo che solo l'eccelsa ed infinità sensibilità trasformano in Poesia... parole che arrivano.. pensieri dove i dubbi e le incertezze obbligano a riflessioni.. ma sai benissimo che tu hai un dono.. il dono di liberare le tue paure e di inciderle su carta.. verseggiare così chiaramente trasmettendo perfettamente i tuoi stati d'animo può aiutare anche chi legge.. sì chi legge sa di non essere solo.. come non sei tu sola.. un plauso ad un'opera profonda.. introspezione sentita ed apprezzatissima

7 commenti:

  • augusto villa il 27/02/2014 21:38
    Bella, musicale e coinvolgente... Davvero brava!
  • Alessandro Valentino il 10/04/2012 20:28
    Bel componimento, lo trovo musicale e molto valido di contenuto. Si può leggere e percepire il percorso che hai fatto, l'incertezza dell'artista disorientato e sofferente, capisco come ti senti. Complimenti Michela, davvero complimenti!

    LoScemoDelVillaggio
  • DANIELE BOGANINI il 08/03/2012 21:17
    è una bella poesia! un poema!
    scrivi e descrivi molto bene che sembra di vedere le immagini!
  • mauri huis il 07/03/2012 18:10
    Forza e coraggio la strada della ricerca non finisce mai. Non accontentarti ma neanche abbatterti. Ce la farai.
  • Aedo il 25/01/2012 18:43
    La tua poesia mi ha molto colpito: ci sono momenti, in cui tutto sembra perduto, non si crede più a nulla, i sogni si sono infranti... e allora vorresti scappare, ma non puoi, stretta in una morsa che non lascia respiro... eppure sai benissimo nel profondo del tuo cuore che domani qualcosa potrebbe cambiare.
    Ho veramente apprezzato la tua composizione sia dal punto di vista lirico che emotivo! Bravissima!
  • Gianni Spadavecchia il 25/01/2012 16:13
    Non si è mai soli e scrivere vuol dire sempre comunicare.. troppa negatività in questa sua bella poesia che mi ha preso molto.. Le auguro di ritrovare la pace con se stessa;ma la prego, continui a scrivere!
  • Marco Briz il 21/01/2012 13:12
    Michela, grande pulizia di testo, lineare, scorrevole, forse autobiografica non so...è una buona opera questo so. Bravissima Bravissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0