PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

I colori dell'anima

Un giorno,
mi spogliai dei miei abiti
e indossai
quelli di un pellegrino.

Il mio cammino
era lungo e faticoso,
avevo sete
e cercavo l'acqua
che mi potesse dissetare,
avevo fame
e cercavo il pane
che potesse sfamarmi.

E nel mio camminare
seguendo le orme di Gesù
io cercavo
la mia vera identità di cristiano.

E così
venni a cercarti
e passo dopo passo
tra mille difficoltà
finalmente giunsi a Te.

E Gesù
aprendo le sue mani
mi offrì il pane della vita
per sfamarmi
e l'acqua
del mio battesimo
per dissetarmi.

E goccia dopo goccia
il mio cuore finalmente
si riempì di luce
rischiarando le tenebre
che avevano
oscurato il mio cuore.

Soltanto se resterò
accanto a Lui
non avrò mai paura
e il mio cuore
si riempirà di colori
inondando di luce la mia anima.

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 27/04/2012 15:00
    hai avuto una grande fortuna Marcello...
    bellissima poesia toccante... cibo per l'anima...
  • Marcello De Tullio il 21/01/2012 18:52
    Questo mio scritto racconta esattamente quello che ero io esattamente diversi anni fa, poi dopo un Pelleginaggio a Medjugorje al ritorno dopo sei mesi mi accorsi che qualcosa era cambiato in me. E come potete leggere nei miei scritti io sono cambiato.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0