accedi   |   crea nuovo account

Sfioro con sussurri di fiato

Ho imbastito pensieri
come fossero filo di trame
dietro a vetri notturni
tra riflessi di fari artificiali.

Sfioro, con sussurri di fiato
i bordi della copertina di un libro
che non riesco più a sfogliare.

Parole prepotenti prendono vita,
sbattono contro muri color avorio,
sottopelle si rincorrono... si spingono,
a tratti danzano su note di violino.

Aspetto le unghie di un giorno
che sappia dipingere sulla mia pelle arabeschi
e contorni di cornice a tela sbiadita
mentre i respiri rompono l'eco del silenzio
e ali di uccelli tagliano la faccia al sole.

 

2
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • mauri huis il 29/01/2012 08:22
    Originale e intimista, piaciuta.
  • karen tognini il 22/01/2012 20:49
    Immagini bellissime... versi che arrivano...
    sei molto brava Vilma...
  • Anonimo il 22/01/2012 18:36
    Affascinata anche perchè condivido alcuni pensieri. Quando si ama un libro si sfiora i bordi della copertina. Complimenti all'autrice
  • Vincenzo Capitanucci il 22/01/2012 17:12
    si spingono e a tratti danzano su note di violino...

    Bellissima Vilma... parole sottopelle... tagliano la faccia del sole...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0