username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Scivola la vita

Scende l'amaro pensiero, s'incupisce, confonde,
risale piano e si espande,
l'animo divora,
più non trova la misura.
Sei triste o sei felice,
provi ad ascoltare tutto ciò che il cuore ti dice,
niente.
Non sgorga più acqua da bere alla fonte.
Non mormora più dolce la sorgente.
Sorge e muore nell'azzurro e rosso orizzonte.
Scivola la vita nel tempo di forza prepotente.
Nell'infinito tutto si disperde... non resta niente.

 

1
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 19/02/2014 06:59
    Molto apprezzata.. complimenti.
  • STEFANO ROSSI il 24/01/2012 15:04
    Bella davvero Virginio, si sente un tocco di mal'essere al suo interno, che tu abbia capito il vero significato di ogni cosa? ottima

3 commenti:

  • marcello moiso il 17/12/2012 22:58
    Così è il dolore.. il fluire senza requie, per poi scomparire senza lasciare nulla.
    Piaciuta.
  • sabrina galbo il 13/08/2012 20:30
    Questo è per me il male della solitudine... niente "tocca" ...
  • loretta margherita citarei il 22/01/2012 20:29
    molto bella lirica apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0