PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Fonte purissima che sgorghi dalla roccia

Fonte purissima
che sgorghi dalla roccia,
tu che hai spillato la mia goccia
che si nutrì nel caldo ventre
fino a divenire essere vivente,
essere di carne, di sangue
e d'essenza astratta
che governa tutto il mio essere
con impulsi soffusi e segreti
che impregnano la mia anima
di sensazioni
ora belle e gioiose
ora anguste e nebulose.

Quella goccia...

Ha fatto tanto cammino,
ha abbeverato petali e fiori
sotto forma di rugiada,
ha dato nuova linfa e vita
ad altri esseri belli e splendenti
come la luce del mattino
quando rischiara il mio cammino
attraversa il mio cuore
riempiendolo di gioia e d'amore.

Fonte purissima...
tu sei stata l'artefice del mio destino.

 

1
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0