accedi   |   crea nuovo account

Eppure avevo spento il pc!

Ciao, sono una poesia
elaborata per anni
da grandi autori

o scritta di getto
da falsi scrittori.
Infatti pensavo

a una sorta di protezione
come per il pecorino buono
fatto con sentimento

tecnica e risultato
che ti lascia qualcosa dentro.
Pensavo al marchio P. o. s.

Poesia di origine sentita
e non scritta così
un po' come questa

in effetti, con tutti i difetti.
E probabilmente, sostanzialmente
senza risultato concreto.

Eppure lo avevo spento il pc,
e questa chi l'ha scritta?
Meglio cancellarla, che idiozia!

 

2
9 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rossana Russo il 23/01/2012 12:02
    Ma che poesia simpatica! P. o. s. bellissima sigla

9 commenti:

  • mauri huis il 26/01/2012 17:54
    Simpatica e leggera, ma ha un suo senso.
  • Anonimo il 23/01/2012 22:44
    molto simpatica ma allo stesso tempo fa riflettere
  • Ettore Vita il 23/01/2012 17:51
    Una non poesia che si fa poesia. Un PC che si chiude e riapre per l'insopprimibile bisogno di comunicare, di stare con...
    E le parole si fanno leggere, eteree... impalpabili come il non essere.
    E questi sentimenti sono poesia, se la poesia è emozione.
  • Alessandro il 23/01/2012 14:28
    Davvero piaciuta... fortuna che, spesso, nella sensibilità di ognuno, la poesia è sentita e al contempo scritta così, di getto.
  • Anonimo il 23/01/2012 13:28
    Poeti e scrittori DOC e DOP ce ne son molto pochi, di poesie POS non ne parliamo... Questa sì, è scritta di getto, ma ammetto che volevi lanciare un messaggio, questo direi che è sentito
    Nulla da dire: carina e divertente come il tuo carattere.
    Solo... NON CANCELLARLA!!!
  • Vincenza il 23/01/2012 11:53
    C'è sempre qualcosa che sfugge alla razionalità. In fondo siamo tutti dualistici: coscienti e incoscienti... mia piace
  • anna rita pincopallo il 23/01/2012 10:30
    simpatica piaciutissima
  • stella luce il 23/01/2012 10:18
    non sono versi idioti, anzi dicono quello che senti... scrivere libera la mente... e tutto ha uno scopo ed un significato...
  • mariateresa morry il 23/01/2012 08:40
    Sai, oramai il p. c. è dventato un poco come le nostre vecchie agende di una volte... si annotava, si scriveva, si appuntava... poi ogni tanto spuntava qualche cosa, un po' incompleta un po' arruffata... I tuoi versi oggi mi hanno ricordato questo!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0