accedi   |   crea nuovo account

Giardinieri Spettatori di latenti armonie

Tutte le parole scritte
Sacre e Profane

quelle salite in cielo
in estasi spettacolari

danzanti su ali di luce

quelle buie e oscure
scavanti la terra
fino a raggiungere nei profondi abissi

il paradosso in fragili ossa di un essere uomo che si spara adosso

sono germogliate in noi
come trasportanti spontanei fiori

umidificando i miei pensieri
in acque di sole
li raccolgo nel lussureggiante giardino del Tuo corpo

giardinieri spettatori
di latenti armonie

bisbigli viventi
di una continua meravigliosa creazione in perpetuità d'Amore

 

5
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • - Giama - il 23/01/2012 22:43
    Danzare su ali di luce, non è proprio per tutti...
    privilegio riservato a pochi eletti...

    grande Vincenzo!
  • Alessandro il 23/01/2012 14:32
    Paesaggio estatico di una natura che sboccia. Suggestiva, come sempre
  • Anonimo il 23/01/2012 08:17
    Tutte le parole Sacre e Profane germogliate in noi per trasportare spontanei fiori... geniale idea sviluppata in versi che esaltano questi bisbigli viventi... e poi quel verso che mi ha colpito..."li raccolgo nel lussureggiante giardino del Tuo corpo"... beh, grande poesia, Vincenzo.
    Ciaociao... grande!
  • karen tognini il 23/01/2012 07:11
    Stupende emozioni... fiori divini... curati dall'amore...

    Semplicemente fantastica...
    Vince sei davvero unico...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0