accedi   |   crea nuovo account

Chandra

Sotto i raggi lunari
improvvise apparizioni
d'infinito giungono
all'ego

Gli attimi
che si percepiscono
contemplando
la natura
sono come colori
emozioni
che lasciano dentro
scie luminose
di spirito

Piedi nudi
sulla terra
verde
e blu
di rugiada

Un senso di leggerezza
potente
sfiora
tutto il corpo
fino all'anima

Dita sfiorano
il vento
toccano foglie
e la speranza
s'insinua

La vita
rinasce
esplode
luminosa
come stelle cadenti
nel cielo nero
quando avviene la riscoperta
dei sensi
grazie alla natura

La luna
specchio dell'anima
scuote gli animi ciechi
e va sospirando
parole al vento
e alla terra

123

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • DANIELE BOGANINI il 17/10/2013 08:46
    un poema che parla del nostro inconscio... della nostra mente... del ns cuore
  • Federica. il 24/01/2012 16:20
    Grazie infinite a entrambi!
  • denny red. il 24/01/2012 07:01
    Stavo perdendo la concentrazione.. Federica, ma è stato solo un attimo, poi un lampo ma fatto esplodere come stelle cadenti.. ed improvviso son giunto all'infinito... Bella.. Bella!!! Potente..!! Bravissima!!

  • Salvatore Maucieri il 23/01/2012 19:05
    Bella, eterea, delicata. Splendidamente composta. Brava. Ciaoooooooooooooo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0