accedi   |   crea nuovo account

Al posto Tuo

E nel mio mondo
Solo l'intento
Dentro a ciò che vedo
Mento sentendo

Non ti ho mai avuto
E non sono morto
Ho sopravvissuto
All'angoscia e al vento
Al freddo di ogni mio inverno
Al freddo che avrei se ci fossi stato
Da quando son nato

Le mie passioni, non le sai
A scuola i miei voti
Le scelte di vita
La prima ragazza e poi chilometri
Gli errori i viaggi o le stagioni

Tu non le sai.. tu non li sai

Ho avuto chi mi ha donato
Al posto tuo
Non voglio tu sia condannato
Nemmeno dal pentimento
E dal perdono o da nessun sentimento
In forma di uomo
Ho preso i miei lati
E alcuni di certo, saranno anche tuoi
Le sfumature di rime biancoscure
Quelle son mie

Non hai mai sentito le mie corde
Non hai mai sentito la mia voce di uomo
Non so se hai un ricordo
Di te, io due o uno solo

Peccato che non ci siamo conosciuti
Peccato che non ci siamo mai odiati
Peccato perché ci saremmo tanto amati

Ma di certo tu hai insegnato
Sì, tu lo hai fatto
Anche non volendo
A non diventare come a chi sto scrivendo

 

6
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 14/06/2012 14:52
    ... una docente d'amore,
    bella davvero,
    complimenti.

6 commenti:

  • Anonimo il 25/01/2012 09:29
    forte e bella.. lettera piena d'amarezza, ma priva d'odio... senza giudizi, solo e semlici constatazioni... chissà come si sentirebbe quella persona se leggesse questa meravigliosa lettera... bravo giuliano c'è tutta la tua sensibilità... ti abbraccio
  • Don Pompeo Mongiello il 24/01/2012 12:53
    Molto piaciuta ed apprezzata questa tua veramente bella!
  • Gianni Spadavecchia il 23/01/2012 17:56
    Molto intensa e ben scritta.. Tra le preferite!
  • loretta margherita citarei il 23/01/2012 17:19
    col tempo si appianano le divergenze, molto apprezzata
  • stella luce il 23/01/2012 16:59
    caro giuliano versi molto forti i tuoi, pieni di rancore e di rabbia... noi genitori non siamo perfetti e non lo saremo mai... un solo consiglio vivi e non ti riempire di rabbia verso di lui... vivi sorridi ama e tu sei molto e molto darai...
  • Alessandro il 23/01/2012 16:34
    Affetto per il genitore mai conosciuto, il rimorso per molte esperienze non vissute, parole non dette. Ottimo componimento

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0