PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Porto con me un cuore

Porto con me un cuore
Non sempre lo uso
Spesso dimentico di averlo
Ma porto con me un cuore
Se le notti capita il silenzio e sono sveglio..
sento il suo richiamo 
Non sempre lo ascolto 
Spesso non ne riconosco il suono.
Domani se le cose saranno come oggi 
lui sarà ancora lì nel mio petto 
Ma io questa volta lo ascolterò 
Sentirò i suoi richiami e deciderò il da farsi
Siamo vivi, esistiamo, possiamo cantare 
e ballare
siamo liberi
Abbiamo un cuore
Se potrò un giorno morire sereno 
vorrà dire che avrò parlato con il mio cuore.
Se un giorno le persone si capiranno
Sarà un concerto di cuori
Tutte le volte che odieremo qualcuno 
e saranno tante
Staremo ignorando il nostro cuore
Se non sorrideremo e non saremo felici
Faremo del male al nostro cuore
Lo uccideremo lentamente
Resteremo soli con una pietra pesante nel petto
Io non credo in dio
Ma penso di conoscerlo
è il mio vicino di casa, è la mia maestra delle elementari
è la puttana all'angolo vicino al semaforo, sono io
È il mio cuore
Se una donna soffre una agonia per fare un bambino 
lei è dio
la sua agonia è dio è il piccolo cuore che batte dentro il suo bambino
è dio
Domani ci sarà il sole indipendentemente da tutto
Domani nessuno morirà 
Domani nasceranno milioni di bambini 
Domani un musicista sordo comporrà una sinfonia per soli cuori
basandosi sul suo battito e su quello dell'universo
Domani  abbraccerò mio padre 
 

 

4
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Luciana Torriti il 16/01/2015 13:41
    Bravo, con questa opera mi hai fatto riflettere
  • andrea il 09/02/2012 09:17
    caro mazzone,
    riccardo di nome
    tu che di pancreas. srl eri l'afitrione,
    a scriver poesiole a quanto pare ti diletti,
    spiraglio di luce tra i tuoi mille difetti.

    Dimentico forse dei tuoi doveri legali
    hai scambiato i nostri soldi per sonanti regali.
    Cinquecento persone hai lasciato all'asciutto
    che in coro ti dicono "sei un gran farbutto!"

    i nostri sogni hai calpestato sprezzante
    raccontando balle come provetto teatrante

    alla legge del karma non scappi lontano
    ma se scappi da lei sarà quella dell'uomo a tenerti la mano.

    /a.
  • Anonimo il 30/01/2012 09:00
    C'è sempre un concerto di cuori ma non sappiamo ascoltarlo, spesso nemmeno il battito del nostro distinguiamo tra tanto dispersivi suoni! Profonda introspezione che parla solo di VITA! Molto sentita.
  • Anna Rossi il 24/01/2012 17:24
    bellissima!! parole intense. pensieri profondi. che impongono riflesioni. tutta ben strutturata.
  • CLEMENTINA MICLAUS il 24/01/2012 14:00
    "Abbiamo un cuore"!
    "se un giorno le prrsone si capiranno... sarà un concerto di cuori"
    Un abbracio di cuore.
  • Elisabetta Fabrini il 24/01/2012 12:32
    Bellissima.. complimenti e benvenuto!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0