accedi   |   crea nuovo account

L'essere

l'essere diverso dall'essere me stesso,
mi fa capire spesso che mi detesto,
per quello che dico, per quello che faccio
per quello che vorrei e per quello che non riesco.
Volevi l'essere perfetto, io rimango un uomo,
anche se mi stimi non mi alzo dal suolo.
Antisociale ecco cosa sono,
non ti porto stimoli perciò rimango solo.
Non mi consigliare niente e se lo fai dopo sparisci
resto a casa ed ascolto i miei dischi.

 

3
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Fedeltà al proprio "io": scelta coraggiosa... chiusa stupenda! Della serie: "ma chi se ne frega!!!" Complimenti!... P. S.: resta l'uomo umile che si legge... che di pecore ne è pieno il mondo...
  • Gianni Spadavecchia il 26/01/2012 16:05
    Sembra un pezzo di una canzone Rap Molto bella la sua poesia, bello sfogo. Penso che tutti a volte abbiano un contrasto con se stessi.
  • Alessandro il 24/01/2012 15:06
    "Volevi l'essere perfetto, io rimango un uomo"
    Uno sfogo lirico e profondo, complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0