username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il bell'andare dell'uomo lupo

Vivo
da eremita

perché
so quello che sono
nelle notti di plenilunio

e
dopo il diluvio
il mio animo è mite

la mia fame
d'Amore

o se preferite il termine

la mancanza d'Amore

fa di me

una Belva

un lupo terminale fra i lupi

 

3
6 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • giuliano cimino il 26/01/2012 00:34
    selvaggiamente passionale, l uomo visto come un lupo in cerca di amore, poichè l amore è la fame dell'uomo
  • cristiano comelli il 24/01/2012 18:57
    Vincenzo Capitanucci una belva? Ma non ci credo davvero, con le gioie che ci regali con quello che scrivi, amico mio. Belva è semmai chi, e spero non ti sia mai accaduto, non comprende i tuoi slanci gioiosi e pregnanti che così sapientemente sai rendere in forma di letteratura. Ciao.
  • Alessandro il 24/01/2012 15:11
    Tematica originale, l'uomo trasformato in belva dalla sete d'amore. Horror e passione, un mito classico della letteratura ottimamente rielaborato.

6 commenti:

  • Hila Moon il 27/01/2012 12:33
    Bellissima questa poesia, dove l'uomo si fa lupo nella ricerca d'amore... ma il lupo non è solo "belva" ma anche fedeltà e audaciamolto bella
  • Anonimo il 25/01/2012 16:27
    Ciaociao... collega. Ci siamo capiti... questa è fortissima... grande.
  • Anonimo il 24/01/2012 20:34
    amo molto essere eremita anche io, molto bella
  • Maria Rosa Cugudda il 24/01/2012 18:32
    molto profonda e vera, una bella lirica!
  • karen tognini il 24/01/2012 16:01
  • Annamaria Ribuk il 24/01/2012 13:37
    ... il lupo... un nobile anima. le...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0