PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Natura poetica

Io contadino cortese
la poesia
non la scrive,
direttamente,
col sudore
de la fronte propria,
la traccia
vangando e seminando,
e quando li frutti
maturi già son,
lo buon vento
su la scala invisibile
musica dà
vicino sfrusciandovi,
e l'opera
canzone diviene,
che di grano e mietitura
al solleone
lieto parla.

 

3
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • anna marinelli il 24/01/2012 20:32
    una bella poesia che pare un salmo di ringraziamento, Bella Don Pompeo. Complimenti
  • Maria Rosa Cugudda il 24/01/2012 18:31
    una suggestiva e particolare lirica,
    particolarmente piaciuta!
  • Vincenzo Capitanucci il 24/01/2012 18:01
    Il contadino amante di Madre natura...

    Molto bella Don...è un poeta...
  • Anonimo il 24/01/2012 17:38
    a volte anche ciò che ci circonda è poesia... molto bella don complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0