PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il passo veloce di chi non si muove

qual'è la forma dell'amore?
un uomo dai grandi occhi
e dai lunghi sogni
pedala ormai da molte vite
ha girato a lungo il mondo
e conosciuto le pause
incurante dei tanti che lo hanno deriso
non conosce il motivo del suo andare
qual'è la canzone del silenzio?
si direbbe che non esiste
eppure si fatica a non concedergli
una grande ammirazione
come è possibile allora amare qualcosa che non esiste?
c'è sempre una domanda di troppo
qualcuno però si è lasciato scivolare
ed è fermo ma si muove tanto tanto.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Inchiappa Vito I Song il 28/01/2012 20:52
    Belle opposizioni convergenti. Spesso chi faticosamente non si muove fa più passi in avanti di chi si muove facilmente girando sempre attorno allo stesso punto. Domande senza risposta non hanno soluzione ma per chi le pone o per chi non risponde?
    Sempre pungente Giuliano. Bravo Ciao
  • anna marinelli il 24/01/2012 22:42
    ossimori eccellenti dall'inizio alla fine poesia che mi ha folgorata... bravissimo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0