PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Via Crucis

Odio, il profumo
che s'imbriglia nell'aria,
sfidando la memoria
a tesser immagini giulive.

Odio, l'olio della pelle,
le carezze che, rendono schiavo
di sospiri tremanti,
e la sera a poetar induce.

Odio, meditare
sui tuoi occhi, riverbero
che, scivola dolce, nei sogni
a ricamar fuoco che, brucia.

Odio, questa via crucis,
generata dalla tua assenza.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Alessandro il 25/01/2012 14:41
    Schiavo di carezze ora assenti, una via crucis di attesa. Molto intensa, piaciuta
  • loretta margherita citarei il 25/01/2012 09:20
    SPLENDIDA COMPLIMENTI

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0