accedi   |   crea nuovo account

[Senza titolo]

Avverto la tua assenza,
senza più i tuoi abbracci
e le fragorose risate.

È tutto fuggito?
Dov'è finito il nostro rumore?
E il nostro silenzio?

Sento che non ci sei più
a svegliarmi di mattina,
a urlare cose incomprensibili,
ma molto divertenti.

Pensare è inutile,
adesso.
Una telefonata è soltanto
una fotocopia sbiadita
del nostro essere me e te.

Le strade,
i binari,
non uniscono più,
ma l'anima
percorre ancora
quel sottile filo
che tra noi
non si spezza.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Riccardo Brumana il 20/04/2007 12:44
    penso che il nodo che l'amore crea fra due persone non si possa sciogliere più... a volte si allenta a volte sembra rotto ma infondo infondo non lo è mai. bella la tua poesia, triste profonda e significativa.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0