accedi   |   crea nuovo account

L'impotenza

Come autunno torni a farmi visita,
te mia diletta mi trascini
nella grigi foschia dal chiaro animo,
temuta e cercata te mi streghi
lasciandomi nella moribonda quiete
d'immensa coscienza,
vivo come un morto tra la
gente ti seguo nel tuo regno
di piacevole malinconia.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0