accedi   |   crea nuovo account

Pensiero sporadicamente assorto

Fiumi d'oro e campi 'n fiore non ne chiedo,
non voglio pace eterna e celestiale grazia,
neanche sogno angeli nascosti;
rincorro vuoto e amaro pianto,
e la banalità d'un mondo senza dio,
purchè li soffra tutti e su 'sto mondo,
ma che decida sempre e solo io,
tremore in questa vita e delusione,
son meglio che guardare in alto,
cercare uno spiraglio trascendente,
parlare con qualcuno alieno,
e sperare, sperare, sperare...

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • sara rota il 19/06/2007 08:16
    La speranza e la ricerca di un Dio oltre noi, non è tempo perso; affidare a lui certo nostri pensieri non è tempo perso, ma conforto...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0