PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Memoria Perduta

Memoria di un tempo mai trascorso,
Chi muore o vive per un pezzo di pane,
solo oggi fa testo.
Punta alla testa NON sbagliare.
Chi preferiva la morte alla vita non si sbagliava.
Chi faceva a gara per i più morti.
Bruciano i forni, le docce puzzano di gas..
Neanche un piccolo scrupolo distoglieva l'antica concezione di un Nazista.
La memoria perduta di tutti coloro che sono stati uccisi,
e per chi combatteva contro le atrocità assurde che l'umanità abbia mai creato..
Meditate perchè questo è stato..
Chi non è morto in guerra,
è morto nella propria mente.
Il cuore dolce di tutti i deportati,
non può colmare il dolore di ciò che una giornata rimembra.
Omosessuale, Portatori di handicap, ebrei, uomini e donne di colore, malati ed anziani..
Non hanno mai trovato un posto nella società che il duce imponeva.
Nei campi di concentramento, l'unica cosa che ricordava la felicità,
era il sorriso di un bambino ingenuo che cantando veniva condotto nelle camere a gas.

 

3
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 28/01/2012 19:33
    Tanta tristezza e anche rabbia spiccano in questa poesia.. Bella Michè, bravo!
  • Alessandro il 28/01/2012 00:46
    Ottimamente stilata. È necessario ricordare, e le parole forti come le tue aiutano.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0