accedi   |   crea nuovo account

Senza un lamento

Gli alberi lo sanno
sopravvivere è ingiusto
non si abbatte un decorso
inesorabile e lento
ma si vive di un dono
chiamato momento

del corvo
dello stagno
del fienile
dell'eco

foschia che avvampa
pregna danza
come strega s'insinua
gela come brina

gli alberi lo sanno
quanto costa un respiro
muoiono donando
senza un lamento

assoluto
immenso
fugace svanire
tra le pietre il segreto
del muto
avvenire

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Dark Angel il 03/05/2012 18:16
    uno scritto questo che rivela in altre forme io tuo talento per la natura (i miei più sentiti complimenti oscuri)
  • Raffaele Arena il 28/01/2012 23:13
    Laura. Hai il dono di rendere semplici cose difficili da esmprimere e quelle semplici esprimerle sempre con un sentimento animistico superiore alla media. Io creerei una task force contro chi inquina. Armata a puntino. ma non voglio fare apologia, lungi da me, gli mando solo degli accidenti!
  • cristiano comelli il 28/01/2012 21:07
    Sugli alberi, cara Laura, sfonda una porta aperta. Se solo noi uomini pensassimo a quante volte ci facciamo morire ogni volta che diamo forma a quello scempio della natura e della sua dignità chiamato deforestazione. Cordialità.
  • vincent corbo il 28/01/2012 09:47
    Imparare dagli alberi. Una poesia che non passa inosservata.

13 commenti:

  • giuliano paolini il 19/01/2014 08:30
    Questa cosa è enorme.
  • laura cuppone il 12/02/2012 09:05
    Grazie Domenico, grazie Mauro
    Indegnamente accolgo e sorrido
    Laura
  • Anonimo il 10/02/2012 19:03
    "muoiono donando senza un lamento" ... un cielo infinito dove potresti scrivere in modo indelebile...
  • DOMENICO FRUSTAGLI il 09/02/2012 18:32
    "assoluto
    immenso
    fugace svanire
    tra le pietre il segreto
    del muto
    avvenire"
    Versi da applauso...
  • laura cuppone il 02/02/2012 18:35
    grazie mauri...

    il poeta é un cronista del sentimento...
    chi ci parla e ascolta davvero gli alberi e la natura non ha bisogno di scrivere...

    Lau
  • mauri huis il 02/02/2012 07:13
    Cappello! Chi riesce a parlare degli alberi ed agli alberi con questo trasporto e profondità è un vero poeta. Bravissima.
  • laura cuppone il 29/01/2012 08:51
    Mi scuso per tutti i refusi
  • laura cuppone il 29/01/2012 08:50
    Grazie a tutti, ho solo cercato di interpretare la natura, chiaramente non ci riesco, ma ci provo sempre a vivremo quel silenzio che parla e parla di ognuno di noi...

    Per sopravvivere intendo ovviamente due cose...
    L'accanimento alla sopravvivenza a tutti i costo con la vonseguente perdita di vista del vivere quotidiano, che invece e' importantissimo e anche il fatto che siamo condannati a sopravvivere quando invece vivere ci spetta di diritto( non di spreca un Dono così no???)

    Grazie infinite!!!!

    Laura
  • Salvatore Maucieri il 28/01/2012 20:31
    Opera ottimamente stilata. Piaciuta. Complimenti. Ciaoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
  • Hila Moon il 28/01/2012 17:56
    Gli alberi hanno molto da insegnarci! poesia molto particolare che ho davvero apprezzato
  • augusto villa il 28/01/2012 16:30
    Miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!... ma è bellissima!
    Brava brava!!!... Davvero. ------
  • Alèd il 28/01/2012 12:05
    Tristezza o consapevolezza per un destino già scritto
  • Salvatore Maucieri il 28/01/2012 00:41
    Bellissimi versi. Ottimamente stilati. Complimenti. Ciaooooooooooooooooooo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0