PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ancora tu

maldestre le mani della luna,
carezzano stanotte la mente
e tu ancora torni nei sogni
e nei pensieri.

Increspate onde di ricordi
invadono il mio tranquillo lido,
sconcertandomi.

E non so se chiamarti,
se volerlo, dall'ombra che
ti cela, per riprendere

il colloquio illusorio
e riparare alle nefaste parole,
agli atti crudeli che segnarono la fine,

oppure se è tempo invece
di intendere che il taglio è netto,
che vano sarà il tentativo
e nel solco più profondo del dolore
far germinare il seme dell'oblio.

 

6
4 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • rosanna gazzaniga il 30/01/2012 22:52
    Bellissima lirica! Come si sente quel dubbio che combatte con la ragione! Se è vero amore, non finirà mai! Versi intensi e sinceri! molto apprezzata!
  • Don Pompeo Mongiello il 30/01/2012 15:11
    Questa poesia è una prova di un saper veramente poetare, e ammiro moltissimo la modestia schietta dell'autrice.
  • Cinzia Gargiulo il 30/01/2012 00:14
    Testo ricco di immagini suggestive e ben strutturato che evoca dolci e malinconiche emozioni d'amore.
    Molto apprezzato per contenuto e forma.

4 commenti:

  • mauri huis il 29/01/2012 18:03
    Bella poesia. Nel merito, credo, si fa quel che si può e ci si sente (di fare). Tanto, come va, lo si sa sempre dopo...
  • Gianni Spadavecchia il 29/01/2012 16:14
    Ah sempre il suo ricordo che fa male pestando le cicatrici del tuo Cuore..
  • karen tognini il 29/01/2012 12:22
    Non hai mai smesso di amarlo...
    quindi se lui ti ha chiesto scusa di cuore... potresti pensarci...

    ciao Loretta..
  • Anonimo il 29/01/2012 11:23
    Dicono che quando una storia finisce sia per sempre... io dico invece che quando un amore entra nella nostra vita sarà per sempre, anche se finisce e prende altre strade. Le incomprensioni che ci hanno dato inquietudini e malesseri da non poterne più ( ... solo noi ne sappiamo i motivi ahi noi! ) ci hanno allontanati ma le cose belle non vanno via, si acquattano in un angolino del nostro cuore e quando mai te lo aspetti tornano con forza a chiederci i perché che credevamo aver sepolto. Tutto questo mi hai fatto sentire... sempre bellissimo leggerti!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0