accedi   |   crea nuovo account

Parole dispettose

Ho in testa una poesia
Mi "tormenta" da giorni
Ma non riesco a farla uscire..
Sembra voglia starsene lì,
nei meandri della mia memoria.

Qualche frase intimidita,
fa capolino da un foglio bianco..
qualche altra giace immobile
sullo schermo di un computer..
le altre scalpitano
rumoreggiando nella mia mente e nel mio cuore..
Riusciranno mai a venir fuori tutte?

Ho in testa una poesia,
un racconto, un romanzo..
scriverli vorrei
ma ogni parola è troppo timida e dispettosa
per affacciarsi al mio cospetto..

Aspetterò, porterò pazienza,
lascerò che siano loro a scivolare via
senza forzature..
ho scritto in testa una poesia
e non voglio farla andare via..

 

3
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 30/01/2012 00:45
    A volte le parole sono davvero dispettose, i versi non vogliono uscire e ce li trasciniamo in testa, ancora acerbi, per molto tempo. Eppure, anche questa sorta di mancanza di ispirazione è riuscita a ispirati! Davvero piaciuta

3 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 29/01/2012 16:23
    Non farla scappare, la aspettiamo con ansia!
  • mariateresa morry il 29/01/2012 16:05
    L'idea di fondo di quello che l'Autrice scrive è simpatica e sensibile. Capita che un verso giri e rigiri in capo, ma ancora non si sappia come formarlo..è creta grezza da lavorare, ma è buona creta. Per l'intanto sarebbe bene curare un poco la forma, il modo di "mettere giù" i versi. Il pezzo infatti non è proprio poesia, in tal senso. Mi sento anche di aggiungere che la poesia è davvero pronta per materializzarsi nel foglio quando chi la concepisce ne sente consapevolezza ed è quasi trascinato, spinto interiormente dal dare al verso quelle parole, quella forma, quel ritmo e non altri... si tratta di pazientare ed insistere.. come un pittore che fa e rifà svariati bozzetti.
  • loretta margherita citarei il 29/01/2012 16:01
    simpatica gradevolissima poesia, complimenti