username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Così ridotto

Tutti in giro, in scatole di latta
guarda il cielo, a tifone color nafta.
Casca la pioggia, ma ne viene tanta

ecco Noè che a noi ci dice:
Voi no, e, no... solo animali intelligenti.
Eccoci in un vortice al centro del ciclone

e giro a destra e giro a sinistra
ma non ho più il comando
nemmeno dei miei piedi.

Così ridotto grido per paura, e vedo ancora
mostri e serpenti giganti
ma anche fate, belle ed eleganti

mi fanno l'occhiolino mentre l'acqua mi arriva al naso
è tutto un gorgoglio urlo glu glu glu
e ora davvero, soffro, muoio, non respiro piu'.

E mi ritrovo in spazi sconosciuti e agognati
dove spiriti insieme ci prendiamo bruciando
per mano e ci lagnamo del nostro fu fare

del nostro non dare, del nostro piangere
lacrime false, e dopo fuoco, torno acqua
ed evaporo nel tutto del cosmo

e ti saluto da qui cerco di brillare
sono una piccola stella in cerca di un nome
e di chi mi accenda con nuovo amore.

 

7
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Elisabetta Fabrini il 30/01/2012 18:16
    Sei davvero bravo... mai banale, mai sdolcinato, ma arrivi sempre diretto dove devi arrivare.. ed io ti sento!!
  • Ugo Mastrogiovanni il 30/01/2012 17:36
    "sono una piccola stella in cerca di un nome e di chi mi accenda con nuovo amore." Solo le stelle ancora non catalogate non hanno un nome, ma certo risplendono di luce propria e diffondono chiarore; un chiarore che, se riflettiamo, è quell'amore donato loro dal Creatore e forse quello stesso di cui è alla ricerca il bravo Raffaele Arena, certamente già in possesso della necessaria fiammella che lo "accenda con nuovo".
  • karen tognini il 30/01/2012 12:25
    È davvero sublime questa poesia... e no.. noi Noè non ci salverebbe davvero... siamo animali troppo stupidi...
    bravissimo...
  • Giacomo Scimonelli il 30/01/2012 06:53
    condivido il pensiero di Vincenzo... complimenti all'autore..
  • Vincenzo Capitanucci il 30/01/2012 01:44
    Bellissima Raffaele... forse Noè non doveva salvarci... ma dopo aver letto questa poesia.. pendo per l'idea che ha fatto bene a salvare l'essere umano..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0