PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Non aver paura

Navigherei nei tuoi occhi
color del mare profondo
per perdermi tra le onde
increspate della tua giovinezza,
sfiorerei il tuo viso
solo con un dito
perchè non sfiorisca
la luce che ivi alberga,
legherei il tuo sorriso
alle mie labbra ardenti
per tenerlo stretto
tra le pieghe dei miei anni,
strapperei una ad una
le corde della mia chitarra
per fartene collane
di suoni melodiosi.
Ahi, quanto può essere
ingiusto e crudele
il peso degli anni sulle spalle
quando la beltà sfiorisce
e il cuore si intenerisce
a rimirar cotanto splendore;
quanto può esser
vana la speranza
quando un solco immenso
divide il nostro incedere
per strade diverse e senza fine.
Avvezzi all'odio ed ai rancori
l'amore spesso fa paura,
ci lascia dentro l'odore acre
delle ferite sulla pelle,
ma tu non tremare
al cospetto di un ardore
così forte e dolce,
trema soltanto
al ritmo del tuo cuore
quando batte
nel legger le parole
e pensa che l'amore
nasce e cresce
senza semi, senza piante, senza fiori,
ma solo col respiro
forte del nostro petto
e col desiderio di vedere chi si ama
superare ad uno ad uno
i gradini sconnessi della vita.

 

3
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • ELISA DURANTE il 30/01/2012 15:44
    Bellissima... Vi leggo coraggio, amore, pudore dei sentimenti di fronte al "mondo"
  • Ada Piras il 30/01/2012 14:15
    Bellissima... complimenti... Bravo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0