PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Spina

Troppo tardi ho capito

che non mi avresti amato

troppo amore ti ho dato

mentre Tu sorridevi

per qualcosa che ancora

non capisco cos'era

forse un gioco, o qualcosa

che nemmeno Tu sai.

Sono apparse le rughe

sul mio viso e sul tuo

s'intravvede il tramonto

tra gli affanni e i sospiri

nel mio peso del tempo

sento il passo che stenta

mentre Tu, se ti guardo

sei più bella che mai.

Son fuggito e tornato

un migliaio di volte

come stupido cane

che si morde la coda

sempre sempre ti sento

come parte di me

non si stacca la spina

neanche a un cuore che soffre.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • carlo amodei il 22/06/2014 05:46
    amore, eterno motore del mondo, amato, non corrisposto, fuggito e tornato, ha fatto le rughe; ma sempre è tornato, anche col cuore malato. Molto bella.

2 commenti:

  • Valentina Corbani il 08/05/2012 10:06
    Bella: non ho altre parole che, poi, non servirebbero.
  • loretta margherita citarei il 30/01/2012 17:05
    che dirti se non che è splendida! ben tornato, bello rileggerti 1 abbraccio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0