accedi   |   crea nuovo account

La sinistra d'oggi

come ogni mafia cià er cassiere bono
a fa sparì li sordi da li conti
pe nun fa la figura de li tonti
a sinistra pe dasse un po' de tono
se sò scelti, co un fare da signori,
er più ladro tra tutt'i senatori

luigi lusi se chiama sta caciara
er quale de li sordi der macheggio
vorebbe ridà indietro cor patteggio
meno de la metà sinnò, dichiara,
che ce so nomi che, mica pe gnente,
si poi se fanno.. è controproducente..

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • mauri huis il 14/02/2012 20:43
    questa è opera d'arte purissima
    e in più sei velenoso
    come Giovannino Guareschi
    nei suoi anni più buoni
  • Giuseppe ABBAMONTE il 05/02/2012 11:56
    Evitando ogni considerazione politica, che sarebbe del tutto fuori luogo in un sito come questo, lascia che ti dica che è una composizione davvero gradevolissima. Ironica, garbata, simpaticissima e musicale. Insomma, una delle tue solite poesie che fa sempre piacere leggere.
    A presto
    Giuseppe
  • Anna Rossi il 01/02/2012 17:34
    perfetta. l'analisi di sinistra. bravissimo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0