username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Torace d'angelo,

ROSITA, torace d'angelo,
spesso immota e sobria
più volte vivida
e selvatica,
mi sovvieni svestita!
Sfrènati Eros!
Assuan, Vaduz, Nairobi:
ovunque mi estasio in te
nel tepore del tuo soffio
negli occhi tuoi
mai simulacri!)
nella glassa sentimentale
della quale mi avvolgi
Assurdo!
Controlli il mio corpo
controlli il mio spirito
che (pur vincitore)
ti mendica amore

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Alessandro Sampietro il 12/06/2007 08:40
    Grazie a tutti! Grazie, oh mio "pusher"... (Tony)
    p. s. Simone, scusami ma mi sono accorto di averti chiamato "Simona" nel commento a Uomo Mannaro, ohi oh...
  • Alessandro Sampietro il 12/06/2007 08:40
    Grazie a tutti! Grazie, oh mio "pusher"... (Tony)
    p. s. Simone, scusami ma mi sono accorto di averti chiamato "Simona" nel commento a Uomo Mannaro, ohi oh...
  • roberto mestrone il 10/06/2007 11:08
    Pensieri densi di sensualità; piacevole a leggersi, anche se mi sfuggono le sfumature di una storia (o più storie?) d'amore che, ovviamente, solo tu conosci.
    Ro
  • Simone Veltroni il 09/06/2007 13:09
    Un piccolo capolavoro.
  • Claudio Amicucci il 07/06/2007 23:19
    Ok Alessandro, spesso dovremmo sapere prima la storia e poi commentare... Sarò clemente... anche perché è comunque divertente!
  • Tony Golfarelli il 07/06/2007 10:20
    Inizia splendidamente, con un nome che cambia la poesia, un bacio e ti abbraccio
  • Alessandro Sampietro il 07/06/2007 08:21
    Saretta, era una poesiola che scrissi a scuola, una ventina d'anni fa... sii clemente
  • sara rota il 06/06/2007 15:27
    Non mi convince molto, peccato... alla prossima lettura.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0