accedi   |   crea nuovo account

Pazienza

atterrai candido immobile
impalpabile straniero
senza fissa dimora
in questo corpo astrale
tra
le terre sconfinate
in questo spazio
in questo tempo

pazienza

con o senza
brividi
vissi
nella costante necessità
della scoperta
m'immedesimai
nella sconfitta
a volte
nella facile vittoria
m'intromisi
attesi
mi sacrificai
e mi umiliai

pazienza

amai
e fui ricambiato
accesi gli occhi
alle facili illusioni
conclusioni disperazioni
aspersi
le mie parole
all'aria pura
e non mi accorsi
della tristezza delle tenebre
e del silenzio
universale
che attanaglia gli uomini
quando
non hanno più parole

pazienza

so aspettare
so comprendere
so accettare
anche l'ultimo istante
io debbo viverlo
è nel gioco della sorte
quando passa
il confine
che divide la vita e la morte

 

4
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Alessandro il 03/02/2012 13:49
    Apprezzo i tuoi scattanti versi che descrivono una quieta pazienza. Complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0