accedi   |   crea nuovo account

Ti Amo con una testa d'aglio in mano

Amore mio
quanto Ti odio quando mi parli così

per Dio
Tesoro
oggi lo sai ho un misero diavolo per capello

Bene e Male
in un giorno notturno o in una notte di urna
poca importa
dove si giocavano le sorti del mondo
si riunirono e decisero di distruggere e ricreare le parole

volevano trovare parole e sinonimi così luminosi da permettere a l'ombra di opposti e contrari di manifestarsi solo con silenzi

Ascoltate
son solo esempi con vecchie parole ancora sussistenti

Vita... sorgente fonte acqua... ruscelli di silenzio

Ti Amo... anche io idem Tu... gioiosi brividi di silenzi

Dio... gloria luce Amore... immensi silenzi

Pace... fratellanza libertà uguaglianza ... tendo l'orecchio solo esplosioni e clamori di silenzio

aspettando una nuova lingua per il momento porto a spasso la mia credula scemenza in una oasi d'intelligenza comica per non dire cosmica

tenendola bene a guinzaglio non vorrei che trasformasse i buchi neri del cielo in stanze bianche da manicomio

ritrovandomi con una testa d'aglio in mano

a recitare essere o non essere

perché dal momento che penso carteggiando "epistolar-mente" qua e là fra i muri dei miei pensieri

dubito fortemente di essere...

 

5
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Marco Ambrosini il 04/02/2012 00:00
    vergognoso che ci siano così pochi commenti ad un'opera simile... vincenzo davvero 5 lettere E-P-I-C-A

7 commenti:

  • Ada Piras il 22/05/2015 14:03
    Scusa l'ironia non è per caso che stavi facendo da mangiare? piacevolmente riletta... sei forte
  • Alessandro il 03/02/2012 13:31
    Molto elaborata, metafore ironiche ma anche sentimenti forti e un piccolo fondo di malinconia. Bellissima
  • calogero pettineo il 03/02/2012 12:24
    una bella e piacevole lettura. ciao
  • Ada Piras il 03/02/2012 10:35
    Teniamoci quelle vecchie parole per il momento che funzionano ancora benissimo"Ti amo... Anche io idem Tu... gioiosi brividi di silenzi".. Sai sorprendere sempre.
  • mariateresa morry il 03/02/2012 09:24
    Davvero molto simpatica, ironica, tenera ed ilare... Sei tu VIncenzo!!
  • Anonimo il 03/02/2012 07:41
    aspettando una nuova lingua per il momento porto a spasso la mia credula scemenza in una oasi d'intelligenza comica per non dire cosmica

    tenendola bene a guinzaglio non vorrei che trasformasse i buchi neri del cielo in stanze bianche da manicomio... questo è il succo e questo vogliamo che tu faccia, caro Vincenzo.
    Straoriginale questa poesia... sei fantastico. ciaociao
  • karen tognini il 03/02/2012 07:16
    Sei davvero unico Vincenzo...
    mi hai fatto morire in questa poesia... questo aglio che allontana i vampiri o i diavoli... per capello... ahahahah...

    non dubitare "Tu sei ".. divinamente Vince...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0