PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Moderne inquisizioni

Sperando facili soluzioni,
sottraggo per riavere.
Flebili ombre dalla grande finestra,
sembrano ingrandirsi col tempo.
Pensavo di essere quello che si dice,
ma dicono strane cose
e poi rimangono sospese,
senza riscontro di sostanza.
Ma se neanche io so' chi sono,
come fanno a essere cosi' precisi?
Ogni giorno e' il giudizio universale,
la tentazione di mostrarsi diverso
per sviare le indagini subdole
che, ormai navigati, ti fanno.
Amicizie e amori che inquisiscono,
con impercettibile curiosita'
e un mezzo sorriso sulla faccia,
per entrare pian piano e docilmente.
Ogni volta mi lavo,
restando per ore senza vestiti,
quasi che, il nudo possa coprire,
mostrandoti veramente per quello che sei.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Don Pompeo Mongiello il 07/02/2012 11:43
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua tanto tanto bella!
  • Ada Piras il 03/02/2012 13:53
    Bella... specialmente l'ultima strofa...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0