username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Nevica

La neve...

allora si che era una festa
quando il cielo si divertiva a rovesciarla
e non scherzava
copriva tetti auto strade alberi
diventava una bianca magia
e noi bambini scalzi correre nella via
senza doposci
senza guanti
senza pretese
si trasformava in fiaba quel piccolo paese
palle e pupazzi di neve
le strade piste di ghiaccio
dove la fantasia pattinava i suoi sogni colorati
e poi tornare la sera sfiniti
una casa una mamma che ci accoglieva
i capelli le mani i vestiti congelati
i piedi che bruciavano
ma chi se ne importava
e intanto nevicava nevicava
nevica sempre nei miei ricordi
e oggi guardando fuori dalla finestra
penso che se nevica non sia una festa
si ma non c'è tempo per pensare
dovrò inventarmi qualcosa
per andare a lavorare

 

8
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • giorgio giorgi il 04/02/2012 20:40
    Una bella pagina, una pausa di ricordi e di giochi di ragazzi poi il pensiero va, come in altre tue poesie, al dovere che purtroppo incombe.
  • loretta margherita citarei il 03/02/2012 20:45
    molto bella bei ricordi, apprezzatissima
  • Luca Oberti il 03/02/2012 20:40
    Stupenda... quanti bellissimi ricordi... purtroppo solo ricordi...
  • senzamaninbicicletta il 03/02/2012 15:07
    bei ricordi che condivido con nostalgia. e purtroppo condivido anche la chiusa. bella poesia
  • Ada Piras il 03/02/2012 14:09
    Molto bella... con i suoi ricordi di bambina.. e la realtà di oggi... ma i bambini ci sono sempre.. per un domani da ricordare.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0