PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Senza tetto

Sono un uomo di strada:
non penso al domani,
non stendo le mani,
e non chiedo favori.
La mia casa è un disegno
scarabocchiato su un foglio.
Nell'ore del giorno,
solitario men vado,
non per cercare un lavoro,
né per reclamare un guadagno,
e quando mi stanco,
ovunque mi sdraio.
La notte mi attende il giaciglio:
un elegante cartone,
sotto le arcate di un ponte.
Per mangiare mi accontento di poco,
e quel poco lo divido con Fido,
il cane mio amico, che dorme con me.
Sono un uomo di strada:
non leggo il giornale,
non vedo TV, non pago le tasse,
e felice men stò, con la mia libertà.

 

2
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 27/03/2014 12:00
    e senza IMU e mutuo da pagare. Ciao
  • Anonimo il 09/02/2012 20:24
    clochard libero senza dimora fissa sotto le stelle... il suo tetto è il cielo... il suo giaciglio un elegante cartone accanto al suo amico fido bellissima un tema che mi tocca bravo capitano molto bella...
    ps ho scritto anch'io sull'altro sito CLOCHARD
  • Anna Rossi il 03/02/2012 23:42
    ben scritta. la realtà di persone che fanno scelte difficili.. per noi gente comune così inspiegabili..
  • Ada Piras il 03/02/2012 21:00
    Non so se è una scelta o destino... Bella.
  • loretta margherita citarei il 03/02/2012 20:37
    d'inverno è dura la lor ovita, molto bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0