PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Mai più

Viene fuori dallo zaino
il cappellino di rafia a fiori
Una carezza
la mente va
e la promessa di saldare
il rubinetto delle lacrime svanisce
Sirena danzante nell'estasi
immersa nel lago di Venere
cosparsa di fango puro
la felicità racchiusa tra le dita
Mi perdo in quel mondo
profumo di capperi su sentieri selvaggi
Scorre il film
sorriso sull'immensità
visi bambini
perle di sudore
corpi stretti sull'erba
la linguaccia
il sapore delicato delle piccole cose
Meraviglia guardando l'Eden
Tienimi per mano
immagine che evapora
fotografia incollata su quel dono prezioso
Ed è tutto quel che resta

 

4
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • piero cecchi il 21/02/2013 14:48
    una infinita tristezza...
    poesia che spezza il cuore...

    mi piace
  • Gianni Spadavecchia il 06/02/2012 14:21
    è tutto quel che resta di un dolce pensiero, il resto amaro ricordo.
  • senzamaninbicicletta il 04/02/2012 19:05
    un linguaggio molto asciutto e allo stsso tempo molto poetico nelle immagini, mi piace
  • - Giama - il 04/02/2012 14:26
    Molto bella, il film dei ricordi che nasce da un piccolo particolare...
    poi scorre la pelicola, tra un sorriso e qualche lacrima, è vero è tutto ciò che resta, ma ha un valore immenso!

    Complimenti!
  • Elisabetta Fabrini il 04/02/2012 14:05
    Una briciola di nostalgia... un ricordo che affiora... bellissimi versi!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0