accedi   |   crea nuovo account

L'amicizia

aimè o stolta e umana affine
ai sacri vincoli volta a discordia,
forse che dalla terrena origine
sia preferibil l'estranea concordia
a la devozion per la diletta vergine?
quanto di benevol l'amico trarrà
valore e fedeltà sempre addurrà

 

3
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 30/04/2012 16:16
    sono con te per ciò che hai scritto... bella bravo sergio...
  • mauri huis il 26/02/2012 20:06
    Che stile antico e solenne! Quantunque non d'accordo sul contenuto non posso non apprezzare l'eleganza dell'insieme, impreziosita dalla mancata rima iniziale. Uno stile personalissimo oggidì. Complimenti