accedi   |   crea nuovo account

A Mondello

Urla il vento
e minaccia bufera,
c'è mestizia a Mondello!
Batte la pioggia
e percuote le barche
che urtano tra loro
facendosi coraggio.
Deserte sono le strade
minaccioso il mare,
in lontananza
fin dove lo sguardo spazia.
Il vecchio pescatore
imperturbabile sfida il vento
ed offre il volto
alla corrente,
i suoi piedi calpestano
la soffice sabbia
piena d'alghe morte;
un marcescente cimitero
è quella spiaggia.

 

5
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 30/09/2013 12:37
    Caro Salvatore,
    La poesia è bella, ma i nostri punti di vista sono diversi.
    Mondello, a mio avviso, è più dolce d'inverno, anche con il cielo scuro e la pioggia battente. È sempre un incanto senza pari.
  • Domiziana Gigliotti il 16/02/2012 18:26
    Bella la descrizione delle immagini... la Sicilia, comunque, è bella anche nella stagione fredda.
  • salvatore maurici il 04/02/2012 20:54
    Ragazzi!!! non bisogna vivere di stereotipi, non bisogna vivere metà della nostra vita. Mondello, il mare va vissuto ogni giorno, ci pensate ad un mare arrabbiato, con mille onde giganti che si abbattono sugli scogli o su una spiaggia deserta, ed il rumore?...
  • loretta margherita citarei il 04/02/2012 19:15
    mondello d'estate è meraviglioso, d'inverno invece è spettrale, bella poesia
  • mariateresa morry il 04/02/2012 19:07
    Beh, io Mondello me la immaginavo con il sole... adesso la vedo proprio diversa con il tuo estro pittorico/poetico. Molto suggestiva questa tua!
  • Anonimo il 04/02/2012 18:46
    Molto bella Salvatore. Bravo!
  • tylith il 04/02/2012 18:10
    Offrire il volto alla corrente, lo trovo di un coraggio indescrivibile quasi una sfida. Mi è piaciuta molto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0