accedi   |   crea nuovo account

Come dire

Distanti istanti
pesanti uniti al tutto
di luce e ombra

mi avvicinano a grave lutto.
E sentir il cuore balbettare
e piangere e ridere, impazzire

dilaniato da me stesso
da una non condizione
di pura lucida follia

piango dopo tanto tempo
per un'assenza,
per la mancata azione

per la perdita di passione
e lacerato straccio stacco
che come dire, non sò più.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Alessandro il 06/02/2012 17:56
    Un pianto tardivo di rimorso, abbandono e disperazione. Un folle stato dolorosamente lucido. Piaciuta molto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0