PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La Casa di Dio

Luce
è
la Parola

la Parola
è
Roccia

l'Uomo è il sogno di una roccia

fiorita
in Duomo

nella luce di Un Amore

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

nella luce di una Parola d'Amore...

L'Uomo è un Duomo...


5
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ettore Vita il 06/02/2012 22:28
    Bella come sempre la poesia, ma il contenuto non posso condividerlo.
    L'uomo da tempo ha elevato ad n i suoi vizi e le sue virtù e ha dato vita agli Dei.
    Per adorarli ha creato simulacri e templi sempre più imponenti, misteriosi.

    La religione cristiana ha costruito le sue cattedrali quasi sempre sui templi pagani, spesso utilizzando materiali divelti dai simboli religiosi o civili del mondo antico (vedasi marmi del colosseo).
    E per costruire quelle che Karem chiama case dell'Amore, si sono vendute indulgenze, si è utilizzato lavoro sottopagato, sono morti in tanti...
    I nostri templi sono bui, massicci, alti; dovevano/devono far sentire i fedeli piccoli, un nulla, spingere all'ascetismo...

    La Parola è luce, ma dove ci porta; quale la meta che ci indica? Beati i poveri, beati gli umili, gli ultimi saranno i primi. Io vorrei un mondo senza poveri e senza umili al servizio degli altri, un mondo senza sagrestani sugli altari.

    La Porola è roccia, ma quale mondo è stato costruito su questa roccia? Un mondo di intolleranza e falò e condanne e giudizi e anatemi... e tribunali ecclesiastici per sciogliere il vincolo del matrimonio... e santi e culti pagani e banche e banchieri...
  • cristiano comelli il 06/02/2012 16:27
    Hai come di consueto espresso in modo mirabile l'essenza della luce e di Dio. La luce ci avvolge in sè esattamente come il richiamo indefesso e sempre rinfrescante dell'eterno. Ed è una luce che non ci invita all'annullamento ma al camminare in essa nella sensazione che in essa scorgiamo il nostro vero essere. Un abbraccio e i complimenti consueti.

4 commenti:

  • Anonimo il 06/02/2012 18:28
    si percepisce che i tuoi scritti sono sentiti e anche che sgorgano dal cuore... un abbraccio sincero...
  • Luca il 06/02/2012 13:30
    Emozionante... profonda... bella è dire poco... complimenti
  • alta marea il 06/02/2012 11:21
    Molto profonda, bella!
  • karen tognini il 06/02/2012 11:09
    Splendida Vince... meravigliosa la casa dell'Amore...
    sei grande.. unico!

    luce d'amore...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0