accedi   |   crea nuovo account

Primavera

E poi arrivava lei
capricciosa, volubile
calda stendeva una coperta
colorata sui prati,
accendeva la luce
e a piedi nudi accarezzava
i sogni delle colline
ancora addormentate
sceglieva gli abiti
di diversi colori
spandeva profumi e amori
restavo ad osservarla
ad aspettare un suo invito
la stessa voglia di ieri
con i rimpianti ed i ricordi
di acque di sorgente
alla foce del mio viaggio
attingo ancora i suoi colori
con l'illusione dei fiori
TI ASPETTO PRIMAVERA

 

4
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anna il 04/05/2012 14:41
    Laura, ti faccio i miei complimenti per la tua vasta produzione letteraria; scrivi molto bene e questa poesia della Primavera é molto ben costruita nel verso, molto bella la chiusa
  • Nicola Lo Conte il 09/02/2012 09:12
    Deliziosa, un dolce quadretto nostalgico ma pieno di sogni e nuove speranze...
  • Vilma il 07/02/2012 08:13
    poesia molto apprezzata
  • Salvatore Maucieri il 07/02/2012 08:09
    Splendida poesia Laura. Molto piaciuta. Brava. Ciaoooooooooooooooooooooooooooooooo
  • loretta margherita citarei il 06/02/2012 22:04
    tutti l'aspettiamo apprezzatissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0