PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

In cima alla collina

Lasciavano le scarpe alla fine dei campi
che avevano attraversato
stivali piena di terra
le scarpe nuove per andare alla messa
chiamavano le campane allora
profumo di domenica mattina
il lunedì li riprendeva i campi
il lavoro e il sole cuocevano
il collo piegavano la schiena
il dopolavoro
l'ufficio postale
l'asilo e la scuola
lo spaccio dalla Maria
la frutta dall'Ernesta
il cimitero bianco in cima alla strada polverosa
noi figli degli anni sessanta
del boom economico
lambrette e cinquecento
strade vuote
ginocchia sbucciate
i lupini nei coni di cartapaglia
gare di bocce
e tornei di boccia lunga lungo le strade
gli inverni e l'odore di legna bruciata
strade piene di passi
primavere e autunni da colorare
estati alla fonte
era lontano il mare
fantasia amica mia
sbriciolare il pane alle formiche
castelli di sogni
amici che ho dovuto lasciare
tornare...
tutto sembra piccolo
quattro case
sembrava una metropoli
c'era una volta il mio paese
tutto chiuso
tutti lontani
tutto rimpicciolito
sembrava tutto grande da bambina
hanno costruito
hanno allargato
il cimitero
in cima alla collina

 

6
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • augusto villa il 25/03/2012 21:51
    È come guardare in uno scatolino magico...
    Molto bella e profonda la chiusa... Vera!!!
    Ma sai che faccio fatica a commentarla per quello che merita?...
    ... accidenti ho tutta una cosa dentro... Malinconia... commozione per il miracolo della vita... per una vita che non è dotata di "fermo immagine"... Insomma mi ha toccato e non poco... Braviassima.
  • Nicola Lo Conte il 09/02/2012 09:22
    Il ricco e umano mondo di un paese, filtrato dagli occhi di una bambina e la memoria di valori, che, inseguendo il progresso, abbiamo perduto. Molto bella!
  • roberto caterina il 07/02/2012 18:10
    Molto bella la collina, il cimitero alla Spoon River e i ricordi degli anni 60 a volta lievi e trasognati nella loro ingenua frenesia..
  • anna rita pincopallo il 07/02/2012 10:00
    ricordi indelebili che vivono in noi molto bella
  • loretta margherita citarei il 07/02/2012 09:50
    piena di ricordi, molto apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0