PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Svetlana

i bambini giocano nel parco
e sulla panchina un vecchio
guarda pensieroso ciò che
un tempo anch'egli fu

milioni di fotogrammi
bianco e nero o color seppia
rincorrono i suoi occhi
e la melodia d'un film muto
risuona nella memoria

la testa col cappello
inizia a pencolare piano
al ritmo della tristezza
ch'evocano i ricordi

una ragazza bionda dalle forme tonde
ed un seno grande da dormirci sopra
gli porge una carezza

e il sorriso gli s'apre
grande dei suoi pochi denti
al par degli occhi
divenuti enormi e sorridenti

è tornata a prenderlo
svetlana la badante
le da mano e torna a casa

lascia il passato sulla panchina
e pensa al prossimo futuro
mentre ragazzo s'incammina

 

5
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • mauri huis il 08/02/2012 12:17
    Bè, eccezzionale. Veramente. Qui hai dato il meglio e il colpo di genio è il titolo. L'avessi intitolata "la badante" avrebbe perso molto. Un cammeo da incorniciare.
  • Elisabetta Fabrini il 07/02/2012 18:16
    Nostalgica ma dolcissima... che tenerezza gli anziani!
    bravo!
  • loretta margherita citarei il 07/02/2012 18:10
    delicati versi, gradevolissima
  • Teresa Tripodi il 07/02/2012 18:00
    letta tutta d'un fiato, è trasparente... chissa cosa pensava il vecchietto coi pochi denti nei suoi guardare, malinconia di quello che egli fu oppure tristezza perchè quei bimbi non vivranno mai quello che per lui fu sogno di giovinezza o meglio lo vivranno diversamente?... bella scritta e danzante come Manì sa fare...
  • Alessandro il 07/02/2012 17:46
    Un vecchio che contempla le altrui giovani vite, triste e nostalgico. All'arrivo della badante straniera, ha un moto di gioia quasi ingenua e abbandona il passato sulla panchina. Davvero particolare

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0