accedi   |   crea nuovo account

... a quello che sarà

Essere forti e non sentirsi superiori,
rimanere soli senza doversi isolare,
cercare di dormire e perdersi in un sogno,
guardare l'orizzonte e naufragare nell'infinito,
avere in tasca sogni e ali volte al divenire.
Radicata a terra come quercia,
arti tesi come rami verso l'azzurro indefinito,
traccio l'inizio di quel che vorrei fosse
e lascio spazio a quello che sarà.

 

3
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • senzamaninbicicletta il 07/02/2012 18:20
    bella terry "Radicata a terra come quercia, arti tesi come rami verso l'azzurro indefinito" lascia intendere una grande autodeterminazione senza però togliere quel pizzico di follia che è necessaria nella vita. Hai un bel modo "sobrio" di scrivere che si fa apprezzare, e a me piace molto. Brava

2 commenti:

  • Anonimo il 08/02/2012 20:42
    poetessa dai versi eleganti... nonostante tu sia radicata a terra come una quercia riesci a volare via leggera come piuma... bella terry un bacione...
  • loretta margherita citarei il 07/02/2012 18:03
    ottima poesia molto apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0