username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Alla Deriva

Fluttua dispersa un'anima
lacero legno d'ebano
scampa alla morte e ondeggia
celata da un'esile bruma

Giace livido un cuore
percosso dai flussi d'amore
e arreso al moto tedioso
agogna l'abisso profondo

Tace il silenzio del mare
un debole e affranto sospiro
lieve respira una brezza
che il mesto relitto consola

Dirada in un velo la nebbia
appare inatteso un chiarore
tinge il cielo di rosa
e l'aria profuma di sole

Increspa la calma un tremore
e un tenue calore riaffiora
scalda e ridesta quel cuore
serena risorge l'aurora

 

18
32 commenti     8 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

8 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • salvatore maurici il 20/02/2012 23:26
    L'Anima che vaga nella sua incertezza di fronte alle grandi decisioni che l'affliggono, cosi la pace o la ferocia della violenza, l'amore o il rinsecchirsi nel grembo degli egoismi, Giama vede l'essere umano come:
    "lacero legno d'ebano
    scampa alla morte e ondeggia
    celata da un'esile bruma"
    Ma al di là del pessimismo si lascia aperta la porta della speranza, visto che un raggio di sole può bastare a riaccendere la fiducia nel nuovo giorno.
  • Anonimo il 10/02/2012 16:15
    Perfettamente cromatica!
  • roberto caterina il 10/02/2012 12:12
    mi piace questo tuo tacere alla deriva, questo tuo trovare un inaspettato chiarore che riaffora forse dove le emozioni sono più antiche...
  • senzamaninbicicletta il 09/02/2012 16:01
    hai abbandonato quelle visioni poetiche pittoresche che mi piacciono tanto dei tuoi scritti per questo linguaggio elegante e raffinato, per queste metafore che si mescolano tra loro e formano un unico importante significato. Complimenti.
  • Don Pompeo Mongiello il 09/02/2012 13:27
    Un poetare di alta maestria in un contenuto che lascia riflettere a lungo.
  • Alessia Torres il 08/02/2012 22:56
    Un pacato crescendo di emozioni che nell'angoscia ritrovano la forza per gioire ancora tra i puri colori di un giorno nascente...
    Delicatissime suggestioni permeate di grande poeticità!!
  • cristiano comelli il 08/02/2012 21:23
    Molto molto bella, un climax ascendente nel quale all'angoscia di una prostrazione, lieve ma sempre più maestosa, si sovrappone fino a prevalere l'estasi della rinascita. Complimenti davvero anche per la qualità letteraria dei versi.
  • Anonimo il 08/02/2012 10:10
    Raffinati, i tuoi versi. Senza artifizi. Questo è un brano che lascia permeare una padronanza linguistica veramente perfetta. La scelta e gli accostamenti dei termini denotano una grande sensibilità oltre che bravura. Strofe senza enfasi che trasmettono tanta enfasi. Bellissima.

32 commenti:

  • STEFANO ROSSI il 24/02/2012 12:59
    molto bella GIAMA, parole perfette, ritmo perfetto, insomma...è perfetta
  • Bruno Briasco il 22/02/2012 15:28
    Ti sei decisamente raffinato... anche se devo dirti che a me il "vecchio" Giama piaceva parecchio, non che non apprezzi il "nuovo" ma lo trovo più "ricercato". Complimenti per la stesura. Un caro abbraccio
  • Don Pompeo Mongiello il 15/02/2012 12:27
    Un laudo sincero per questa tua eccezionale davvero!
  • Don Pompeo Mongiello il 14/02/2012 06:56
    Molto piaciuta ed apprezzata questa tua tanto tanto bella!
  • Aedo il 13/02/2012 19:45
    Poesia bellissima che associa l'inquietudine interiore ad osservazioni sulla natura: l'anima desidera andare in alto, però è anche sospinta verso il baratro, quando l'amore si allontana; l'aurora, però sta nascendo... Bravissimo, Giacomo!
  • Anonimo il 13/02/2012 18:53
    Bravissimo... ha la forza dell'eco interiore...
  • Teresa Tripodi il 13/02/2012 16:36
    che stile... che canto... ad ogni resa poi una ripartita... ho visto come il rinascere di una fenice in questi versi... bella
  • AlfaCentauri il 13/02/2012 14:46
    molto lenta e malinconica questa metafora di "certi momenti". ciao!
  • AlfaCentauri il 13/02/2012 14:45
    molto malinconica e lenta nel fluire... ma poi si risorge. bella metafora... ciao!
  • Giuseppe ABBAMONTE il 13/02/2012 12:48
    Ciao Giacomo
    la calma, appena rotta dalla lieve brezza, dal chiarore improvviso e dal tremore che increspa il mare...
    Splendida descrizione della deriva, immaginifica costruzione di uno scenario ove la calma si fonde con la profondità dell'anima che tutto osserva e trattiene.
    Davvero pregevole.
    Giuseppe
  • Salva il 13/02/2012 11:43
    un incrementare che percepisce solo il cuore e sveglia l'alba che ancor tramonta. molto bella.
  • rosanna gazzaniga il 13/02/2012 09:28
    Poesia molto intensa e bella! Mi ha colpito quel.. lacero legno d'ebano... Un'anima segnata dalla vita, che si abbandona nel tempo.
  • rosanna gazzaniga il 13/02/2012 09:26
    Intensa poesia, molto bella! mi ha colpito quel lacero legno d'ebano... un'anima col peso di errori che si abbandona. :
  • Anonimo il 12/02/2012 19:47
    Bellissima poesia per il contenuto e stile, diverso dal tuo solito.
    Complimenti Giama, la tua poesia l'ho letta più volte.
  • Anonimo il 10/02/2012 12:31
    eleganti versi in un crescendo si sentimenti e sensazioni forti... dalla disperazione di un'anima dispersa e fluttuante, ad un risorgere nella tenue luce dell'aurora... Gia' sempre un grande piacere leggere le tue bellissime opere ti abbraccio
  • Don Pompeo Mongiello il 09/02/2012 13:36
    Molto piaciuta ed apprezzata questa tua eccezionale!
  • Gianni Spadavecchia il 09/02/2012 07:55
    Emozioni che si susseguono nell'animo del lettore e che apprezzo molto, complimenti Giama!
    G. 95
  • - Giama - il 08/02/2012 22:45
    Grazie a tutti!
    Vi chiedo scusa se oggi non passo a leggervi, ma il lavoro ed i bambini mi hanno distrutto...
    Vado a dormire...
    Ciao cari...
  • Dolce Sorriso il 08/02/2012 22:11
    il tuo stile inconfondibile cattura il lettore trasportandolo nella poesia... bravissimo Giama
  • mauri huis il 08/02/2012 20:57
    Mi sembra che manchi qualcosa nel 3° verso penultima strofa, vedi tu cosa. Per il resto bella e raffinata, come sospesa a mezz'aria, come tuo solito. Mi fa sempre un bell'effetto. Grazie.
    Ciao
    Mau
  • loretta margherita citarei il 08/02/2012 17:18
    splendida magistralmente scritta una meraviglia di poesia.
  • Marina S. il 08/02/2012 15:07
    Quel fluttuare iniziale crea un effetto culla che poi accompagna tutte le strofe. Trovo che quest'opera sia come una elegante e delicata ninna nanna per adulti, che possono così trovare conforto nella positività della natura. Complimenti!
    Marina S.
  • Anonimo il 08/02/2012 15:02
    Il potere rigenerante e salvifico dell'amore, espresso attraverso metafore in cui ogni elemento si fonde, dando colore e senso all'unità.
  • Federica Cavalera il 08/02/2012 14:03
    La perfetta armonia in quei versi che ti prendono e ti catturano con la loro semplicità sofisticata.
  • Alessandro il 08/02/2012 13:08
    Una dispersione incastonata in termini raffinati e perfettamente accostati, fino al riaffioramento finale di un tenue calore, un luccichio di speranza.
  • Anna Rossi il 08/02/2012 12:41
    perfetta. bellissima. incantevole per contenuto e stile..
  • Hila Moon il 08/02/2012 12:32
    Meravigliosa... in ogni suo aspetto!!! Piaciuta moltissimo...
  • vincent corbo il 08/02/2012 10:36
    Questa meravigliosa poesia la conosco... l'hai ripubblicata?
  • Vilma il 08/02/2012 10:30
    molto dolce e profonda... molto bella
  • Elisabetta Fabrini il 08/02/2012 08:13
    Questa è Poesia.. semplice, dolce, profonda... arriva dentro l'anima e ti lascia un'emozione, un sogno, un sorriso. Unico grande Giacomo!!
  • karen tognini il 08/02/2012 07:24
    Meravigliosa lirica Giacomo... versi che entrano come brezza fresca di primavera...
    sei bravissimo...
  • Vincenzo Capitanucci il 08/02/2012 00:09
    Meravigliosa Giamà... ci conduci per mano... da una dispersione ad una Aurora... da un abisso profondo... ad un Sole nascente...

    Bravissimo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0