PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Da Plotino a Benigni la storia del pericoloso numero 1

Da quando stabilimmo
che Uno più Uno
faceva due

la nostra vita si è persa in una serie interminabile di numeri

-Carta d'identità
Tessera sanitaria
Codice fiscale

(Lei Signor Orso che numero ha si giri mi faccia vedere
Non lo so ero in letargo quando mi hanno rubato le targhe)

Scadenze da supermercato
Non fai in tempo a prenderti in mano che sei già scaduto (questa è amara )-

Tradimmo
1x1 di Dumas uno per Tutti

1:1 di San Francesco l'unità familiare di Sorella Luna e Fratello Sole

Scemando
nel 1-1 di

di uno zero relativo neanche Assoluto

Sei uno
Sei uno

non faccio altro che ripetermi altro che dualità

-Blind Pubblicità
informazione commerciale o anima del sistema

A pagina 61 della nostra novella 2012 troverete la favolosa offerta di dio e uomo spirito e materia anima e corpo al prezzo di Un... piccolo sforzo mentale -

" Il Padre ed Io siamo Uno (anche se Lui è più grande di me) "

"Dio Bono chi l'ha detto arrestatelo insieme agli U2"

Adesso si viaggia da Solo a Solo in monadi di monovolumi blindate
e Tu Uno chi sei in un sistema binario

 

5
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • cristiano comelli il 08/02/2012 21:27
    Mannaggia, Vincenzo, non riesco a starti sempre dietro, sei un ammirevolissimo esempio di erudizione applicata alla poesia. Mi ritengo un privilegiato a leggerti e te l'ho già detto. Non è retorica, se un po' mi hai conosciuto attraverso quanto scrivo o cerco di scrivere. Hai citato Plotino e non era per caso colui che cercò di fondare una nuova via al platonismo (tanto è che si parla di neoplatonismo) e sosteneva che la realtà è espressione di emanazione divina caricando quindi tutta la forza energetica del creato sul suo creatore e nonanche sull'esplicarsi della realtà creata? Mi pare che asserisse questo ma non ne sono sicuro. E poi, vabbè, l'omaggio al grandissimo Roberto Benigni che è uno degli orgogli della nostra cultura e non soltanto del nostro cinema impreziosice ulteriormente il tuo componimento. Cordialità.

4 commenti:

  • Anonimo il 08/02/2012 14:54
    Vincè, il tuo trattato relativo al filo di Sofia, mi ha stimolato un commento che voglio riportarti e che, del filo di Sofia, ha soltanto colto la spicciolomania nullica del nessuno.
    Ha colto, col sorcio in bocca, l'uno come potenza infinita che si rigenera nella trino-quattrino-mania e che si oggettivizza nel mercato economico e finanziario.
    L'uno diverso dal messuno perchè il nessuno non è uno, ma sono miliardi che si oggettivizzano nella fame voluta, per amore dall'uno, che si emana a fan culo. Cosa che giustamente dovrebbe essere fatto, dai nessuno, nei confronti dell'uno che soffre per i dolori delle fecate megagalattiche che partorisce per chiudere il cerchio della salvezza uè-nazionale dei nessuno e tra luci e ombre, tra ricchezza e povertà che tanto è sempre lui stesso a volere e a deliberare.
    Ciò detto Vincè, ho apprezzato molto il contenuto del tuo messaggio e mi complimento per l'opera!
  • Anonimo il 08/02/2012 11:04
    plotino per primo, credo, pone il numero 1 al di sopra dell'essere... oltre ad una poesia vedo, in questo mirabile scritto, un saggio che tra inonia e serietà riporta molte verità... la tua bravura è indiscussa sei unico Vincenzo... bravo e preparato... grazie tra i preferiti
  • Anonimo il 08/02/2012 07:44
    favolosa... l'avrebbe letta volentieri Bertrand Russel... in un suo libro, i principi della matematica- mi pare- inizia dicendo: partiamo dal concetto che fingiamo di sapere cosa significhi l'unità...è come essere a metà dell'opera. In effetti la parte filosoficamente difficile e pregnante è di definirla questa benedetta unità... ahahah... questa tua l'avrebbe conservata, ne sono certo. ciaociao
  • karen tognini il 08/02/2012 07:21
    Uno nel sistema binario.. dovremo essere un tutt'uno con tutti... anche perche' siam tutti nella stessa barca e navighiamo tutti verso la stessa meta...
    Sei un genio Vincenzo... sensibile verso l'umanita'!!!
    bravissimo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0