accedi   |   crea nuovo account

La noia

Oziando sotto l'arco in San Pierino
appartato sorseggio un calice di vino.

In un di' perso
in un bicchier di noia
manco la mano del vento
può trovar la voglia
di scrivere un suo verso.

Un bicchier di rosso
quà sotto
costa solo ottanta cènt,
perciò mi chièd...
chi avrebbe il folle desidèr
di buttar giù un proprio vèrs?

Ahimè
giù butto adesso l'ultimo sorso di vino
e su mi drizzo
pronto a proseguire il mio cammino

in questo di'
vuoto dal vento,
dal tempo,
da un verso perso,
che lo sento,
non ha mica senso

 

2
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 10/02/2012 01:19
    Qui esce l'anima del Buckolsky di stefano. Mi raccomando, tiello a bada!

4 commenti:

  • STEFANO ROSSI il 10/02/2012 17:36
    Un abbraccio Leo,
  • Anonimo il 10/02/2012 17:29
    quando ti leggo vedo che hai tutto un tuo stile e questo mi piace come questa tua poesia

    in questo di'
    vuoto dal vento,
    dal tempo,
    da un verso perso,
    che lo sento,
    non ha mica senso
  • STEFANO ROSSI il 09/02/2012 21:39
    brillo ero...
  • Teresa Tripodi il 09/02/2012 19:25
    e lo dici tu che non ha senso, pensa se ti ubriacavi quello che veniva fuori... bella bella bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0