username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Per una semplice merendina

Ti bacio cacio
e ti mangio tenendoti stretto
con le zampette

ti rodo ed ecco
la zampa del gatto
che mi ferma la coda.

Che allora dall'orecchio di destra
allenato in palestra
gli dò come una sportellata sul naso

e comincia la fuga, un poco ho mangiato.
E vedo il gatto che mi insegue
ma ora è preoccupato

un cane labrador lo ha preso di mira
il padrone, del suo guinzaglio
ha perso il controllo.

La signora strilla alla mia vista
è grande come un elefante
il gatto le passa tra le gambe

e il labrador si incastra tra le cosce
e lei urla come di piacere,
che il cane fa per baciarla.

Ma il poliziotto richiama il padrone
il comportamento del cane
è da maialone, la signora gode

sotto le slinguazzate
e a questo punto ecco la volante
a sirene alzate.

E il sindaco dall'alto, là nel palazzo del comune
sta incontrando uno sceicco
e sente la confusione

che le guardie del corpo messe in allarme
tiran fuori le pistole per difender l'autorità.
Ero uscito per uno spuntino, è successo un casino!

 

4
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Alessandro il 11/02/2012 12:29
    Lo spuntino e la conseguente fuga di un topolino che scatenano un pandemonio, in una sequenza caotica alla Final destination. Davvero creativa

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0