PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Cinquemilacentotrentotto

Per cosa combatti uomo? La pelle piena di scaglie ruota a 720 giri di cuore
La tua blonde girl, il tuo fantasma indesiderato
e qui tirate le tesi di 1400 sospiri insensati
su 976 lacrime inutili
Eppure ti rimane la chitarra
oh man, tra i tuoi 17 amori l'unico riuscito
la tua curly girl ti sorride dall'altro lato della strada
mentre occhi di bosco ti guarda con ingenuo e semifreddo affetto
oh alto nano dai capelli poco corti
calli strappati, dita bruciate, labbra imbruttite da notti recidive
ed un freddo dal passo più lento del dovuto
figlio d'un calore codardo e tremante, fuggitivo d'ogni pena
Ma del resto ti rimangono i suoi occhi scintillanti di una chiaroscura conoscenza
riposta nei cassetti d'un cervello dagli spaghi stretti col fuoco e il ghiaccio
oh man, astratta insoddisfazione, pupille diverse ma uguali
inscurite in 1400 sputi d'armonica su 1600 ponti di folle chitarra
ed una lacrima di soffio... è lì la risposta uomo ad una domanda mai posta

 

4
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • mauri huis il 02/03/2012 18:18
    Anch'io la penso come Anna Rossi, e ti faccio i complimenti, ma devi andarci piano col peyote, ok?
  • Gianni Spadavecchia il 13/02/2012 14:51
    Parli del tuo passato, del tuo presente, di te, di tutto.. Molto profondo.
  • Anna Rossi il 12/02/2012 15:20
    testo unico ed orginale. denso di contenuti. denota molta capacità di analizzare il vissuto. sei all'avanguardia della scrittura..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0