PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sicilia in rima

tirin, tirin tirin,
setti fimmini pun tarì,
un tarì pocu pocu,
setti fimmini pun varcocu,
un varcocu duci duci,
setti fimmini pi na nuci,
na nuci dura dura,
setti fimmini pi na mula,
la mula ietta cauci,
setti fimmini pi na faci,
la faci avi li denti,
setti fimmini pun serpenti,
un serpenti ammilinatu,
setti fimmini pun granatu,
un granatu coccia coccia,
setti fimmini pi na boccia,
la boccia sarrizola,
setti fimmini pi na mola,
la mola voli acqua,
setti fimmini pi na vacca,
la vacca voli c.. c.. r -

 

5
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • AGOSTINO il 03/03/2012 10:59
    è il ricordo di una filastrocca raccontata da mio padre in onore delle femmine della sua famiglia che erano sette, la madre, la moglie e cinque figlie.
  • Anonimo il 23/02/2012 18:36
    troppo carina... qualcosina ho capito... sette femmine... comunque musicale e questo è già tanto... adoro la sicilia ed i siciliani... un caro saluto
  • Grazia Denaro il 23/02/2012 16:39
    Tanto bella questa tua, bella e musicale!
  • Anonimo il 22/02/2012 10:09
    non sono dentro questa lingua, ma è davvero piacevole.
  • rosaria esposito il 12/02/2012 18:54
    hahajhaaahhhhhaha... p'e 'dda madre..,.. bedda..!
  • Salvatore Maucieri il 12/02/2012 12:28
    Ogni qual volta ci si cimenta con il dialetto siciliano, il risultato che ne deriva mi sembra qualcosa di splendidamente piacevole. Complimenti per questa tua opera. Ciaooooo
  • loretta margherita citarei il 12/02/2012 08:39
    non ho capito nulla, ma ho apprezzato la musicalità che il vernacolo dona

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0