accedi   |   crea nuovo account

Crisalide

Riposa nel suo bozzolo,
oscillando lieve dal ramo che la sorregge,
la crisalide in attesa.

Ero larva, ieri,
quando ancora non t'avevo ravvisata.
Il risuono dei tuoi passi vicini
ha accelerato l'avvolgente ricamare
intorno a me stesso,
ed ora fluttuo nella mia nuova veste,
appeso al sogno che mi trasforma
in nuova epifania.

Bramo l'attimo in cui infrangerò
il guscio dell'incertezza
e dispiegherò nel sacro volo
fulgide ali palpitanti di colori
per venire a danzare intorno a te
l'immortale gioco della vita.

Poi tutto si consumerà
e tornerò, falena incenerita,
alla madre terra,
a ricominciare, nel suo capiente grembo,
il ciclo delle mutevoli esistenze.

Chiusa nel suo bozzolo,
oscilla lieve dal ramo che la sorregge
la crisalide, in cui si cela
la mia nuova attesa.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Fabricio Luiz Guerrini il 13/02/2012 10:29
    Grazie per l'apprezzamento. Ciao, Fabricio
  • - Giama - il 12/02/2012 15:12
    Molto bella, versi raffinati, poesia completa!

    Complimenti!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0