accedi   |   crea nuovo account

Invito agli elettori

È certamente duro e complicato
(e tutti n'abbiam fatto l'esperienza)
lo scegliere tra tutti il candidato
che l'anima ha convinto e la coscienza.

E non va punto sottovalutato
il grande peso della preferenza
e quanto grave, d'un voto sbagliato,
possa poi risultar la conseguenza.

Oggi che s'avvicina l'elezione
rifletti con puntiglio e con saggezza
e vota con la massima attenzione

chi dei cui intenti avverti la purezza,
chi anche della più aspra situazione
ritieni possa essere all'altezza.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Giuseppe ABBAMONTE il 16/02/2012 08:15
    Me lo auguro anch'io Nicola.
    L'elezione del presidente del club dei compagni di classe nasconde comunque un evento serio, anche se da affrontare con il sorriso sulle labbra. È colui che rappresenta per un anno persone che si sono reincontrate, con le loro storie ed esperienze, dopo una vita. Il punto di riferimento delle radici di ciascuno di noi. Perché, cosa c'è di più importante nella propria giovinezza del ricordo della classe del liceo?
    Un abbraccio e grazie del passaggio
    Giuseppe
  • Nicola Saracino il 15/02/2012 21:25
    Godibilissimo gioco! Con un insegnamento serio: se questo è l'impegno richiesto per l'elezione del presidente dei compagni di classe, a maggior ragione, per le elezioni politiche e amministrative... Ma con l'attuale sistema elettorale la possibilità di scelta, ahimè, è molto più ridotta che nel caso del presidente dei compagni di classe.
    Caro Giuseppe, riconosco il tuo sorriso pronto a trasformarsi in volto serio. Ti auguro e mi auguro di restare serio e sorridente... e mai serioso!
    Nicola
  • Giuseppe ABBAMONTE il 13/02/2012 07:28
    Ragazzi non esagerate, sennò ci credo davvero...
    Un piccolo retroscena. Le elezioni che si avvicinano non sono né politiche né amministrative. Sono quele del presidente di un club formato dai compagni di classe del liceo che ci siamo reincontrati dopo 30 anni dalla maturità e che annualmente eleggiamo il presidente del club che come compito ha quello di organizzare gli incontri ed i festeggiamenti.
    Ho mandato la "poseia" ai mei compagni di classe invitandoli a riflettere bene sul voto perché .. si tratta di un voto importante, le cui conseguenze potrebbero essere estremamente serie (ad esempio, incontrarsi dove si mangia male e si paga molto...).
    Un abbraccio, grazie ancora e buon inizio di settimana
    Giuseppe
  • giulio costantini il 12/02/2012 22:03
    tastiera piena di piattole.. "perchè formato con sole 4 rime"..
  • - Giama - il 12/02/2012 15:31
    Grandissimo!
    Pensa che ho fatto la prima lettura fraintendendo il titolo "Invito ai lettori", così ho interpretato il sonetto inizialmente e devo dire che non sarebbe poi così lontano dal senso reale della tua poesia; questo sta a testimoniare le molteplici verità che i versi possono celare per essere svelate ad ogni lettura...

    il messaggio è condiviso
    e come sempre Giuseppe risulti un vero Maestro!

    Ciao
    Buona Domenica
  • giulio costantini il 12/02/2012 13:23
    il candore espresso in questo tua è un insegnamento.... sonetto tecnicamente perfetto e ciò dà matematica pura alla musica (e dei più difficili perchè formato con sole rime) .. che dire.. grazie

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0